I vertici AEEG ancora nel limbo dopo il “no” di Catricalà

Posted on 3 dicembre 2010 di

0


Sembrava che le parole di Alessandro Ortis non fossero state pronunciate invano:  il Consiglio dei ministri si era rapidamente pronunciato a favore di Antonio Catricalà, come possibile sostituto alla presidenza dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas e si erano già fatti i nomi di tutti i possibili nuovi componenti dell’AEEG. C’era anche chi si era già complimentato con Catricalà.

Tutti, però, si erano dimenticati che mancavano ancora le votazioni delle varie commissioni del Governo e soprattutto, nessuno aveva previsto che il successore designato si “sfilasse” all’ultimo minuto causando un terremoto politico (cosa che non fa altro che dimostrare che le nomine “bipartisan” si fondavano su fragilissimi equilibri).

Ergo? Si è ancora al punto di partenza e pare che ormai si vada verso una “prorogatio” del mandato di Ortis mentre ricomincia il gossip sulle possibili nomine. Adesso in pole position ci sarebbe Raffaele Squitieri che è un magistrato della Corte dei Conti che si occupa del controllo della gestione finanziaria di Eni. Magari è la volta buona per separare Eni da Snam (desiderio irrealizzato di tutta la gestione Ortis).

Annunci
Posted in: AEEG, Grandi Manovre, News