Edf allunga le mani su Edison. Piano di integrazione con Enbw e British Energy

Posted on 7 luglio 2010 di

1


Pare che alla fine i francesi di Edf abbiano sciolto le “riserve”. Edison sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo) destinata a diventare il “braccio armato” dell’azienda francese in Italia.

Secondo il quotidiano parigino Les Echoes, infatti, Edf starebbe per dare il via ad un piano di razionalizzazione e integrazione delle sue partecipazioni estere. Il piano prevederebbe l’integrazione di Edison con la tedesca Enbw e l’inglese British Energy e, come fanno notare alcuni organi di stampa italiani, la scelta delle parole utilizzata dall’AD di Edf non è casuale.

Proglio, infatti, parla delle suddette società utilizzando i termini “filiale” e le vuole “integrare”. Peccato che, almeno a prima vista, Edison risulta essere una società italiana con un complesso azionariato.

Peccato che questo complesso scenario di controllo porti dritto dritto a dare ragione all’AD di Edf. I francesi hanno il 19% dell’azienda milanese ma anche il 50% di Transalpina energia (l’altro 50% è di Delmi che a sua volta è controllata da A2A). Visto che Transalpina energia ha il 62% di Edison di fatto Proglio ha ragione.

Peccato che nella finanza raramente 2+2 faccia 4 e difficilmente i francesi avranno mano libera. Sia perchè Zuccoli (l’ad di A2A) venderà cara la pelle, sia perchè il managment di Edison (che pure è in buoni rapporti con gli azionisti transalpini) non sarà contento dell’uscita di Proglio, sia perchè l’establishement finanziario e industriale italiano ha tutto l’interesse che Edison rimanga italiana.

Annunci